BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Home / Finanza e mercati / Ego International illustra la truffa più comune sul mercato cinese

Ego International illustra la truffa più comune sul mercato cinese

Il business-to-business, spesso indicato con l’acronimo B2B, sta ad indicare il commercio interaziendale, uno dei punti forti della nostra economia. Purtroppo dietro a queste opportunità per le aziende si celano spesso truffe spesso difficili da riconoscere.

Ego International, azienda da tempo attiva nella consulenza aziendale per la vendita all’estero di prodotti italiani, si impegna anche a smascherare le truffe come per esempio quelle relative al mercato cinese, un mercato vasto, ricco, in costante evoluzione.

Il crescente numero di scambi tra la Cina e il resto del mondo, non si può non considerare un partner ideale per il proprio business. Ciò nonostante, in un mercato così grande, non è infrequente trovare truffatori esperti, pronti a rubare liquidità facendo leva sulle speranze degli imprenditori meno esperti.

La truffa che Ego International vuole evidenziare è quella relativa ad aziende italiane che si trovano a dover concludere un accordo con la controparte cinese in Cina.

Prima di riportare i consigli forniti da Ego International riguardo le truffe, vediamo quali accorgimenti da fare per tutelarvi nelle trattative:

Controllore l’esistenza fisica dell’azienda cinese. Può sembrare una banalità, ma molti spesso non lo fanno. Basta immettere l’indirizzo dell’azienda su Google Map per verificare la vera esistenza fisica.

Controllare l’esistenza fisica del contatto cinese. Non basta solo assicurarsi che l’azienda esista fisicamente, bisogna anche verificare se il proprio contatto cinese esista. Una ricerca del nome e cognome abbinato al nome dell’azienda, offrirà maggiore sicurezza.

Chiedere al contatto cinese la “Business Licence”. Tutte le aziende cinesi devono possedere questo documento che viene rilasciato dall’Amministrazione Locale per l’Industria e il Commercio. All’interno del documento sono registrate le informazioni più importanti inerenti l’azienda: la sua data di fondazione, la sua sede, il suo legale rappresentante, ecc… È bene chiedere una copia al contatto cinese prima di continuare qualsiasi trattativa commerciale.

I consigli forniti da Ego International

In ogni caso per evitare qualsiasi truffa Ego International consiglia di farvi aiutare da esperti di settore o comunque rivolgersi alla Polizia postale ed informare l’ufficio economico-commerciale dell’ambasciata d’Italia in Cina per approfondire il monitoraggio della truffa e cercare di arginarla il più possibile.

Per approfondire l’argomento ti invitiamo a consultare il post “Ego International e la truffa in Cina: come evitarla“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.