BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Home / Come Investire / Il successo degli investimenti in materie prime

Il successo degli investimenti in materie prime

Secondo la maggior parte degli addetti ai lavori, il crescente successo degli investimenti in materie prime non ha a che fare solo con la situazione instabile dei mercati finanziari, che spinge gli investitori a cercare riparo nei cosiddetti beni rifugio, ma anche e soprattutto con la presenza sul mercato di prodotti finanziari che rendono questi investimenti accessibile a tutte le tasche.

Sono in molti, infatti, ad aver notato che l’incremento dei volumi è riconducibile soprattutto ai privati, al contrario di quanto avveniva in passato, quando a puntare sulle commodities erano solo operatori specializzati che agivano per conto di investitori istituzionali.

Per chi intende investire online in questo settore gli strumenti principali per farlo sono senza dubbio i futures, strumenti che consentono di guadagnare o di perdere in ogni momento, a seconda di come procede l’andamento di una determinata materia prima. Nonostante siano molto utilizzati è evidente che non sono alla portata di tutti in quanto risultano piuttosto complicati per chi non se ne intende molto, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei margini, il rinnovo della scadenza, i lotti minimi per la negoziazione, ecc.

IMPARA A FARE TRADING CON SUCCESSO

Per te una serie di EBOOK GRATUITI per migliorare il tuo trading.
Accedi alla sezione dedicata e scarica immediatamente le tue guide!

Per questo motivo, visto anche il crescente numero di investitori non troppo esperti, è sempre più diffuso il ricorso a strumenti considerati più semplici: gli Etf, gli Etc e gli Etn.

Gli Etf sono fondi quotati in Borsa e collegati all’andamento di un paniere di commodities. Hanno come vantaggio la distribuzione del rischio tra più materie prime e quindi sono particolarmente adatti in caso in investimenti nel lungo periodo, per contro però non consentono di investire online su un unica materia prima, cosa che invece consentono di fare sia gli Etc che gli Etn.

Gli Etn sono strumenti senza collaterale, in altre parole si ci basa su un algoritmo che segue l’andamento di una determinata commodity, c’è quindi una banca che garantisce che ciò accade e che paga, in questo caso il lato negativo è che si rischia di perdere tutto in caso di fallimento della banca, come è accaduto per Lehman Brothers.

Gli Etc, invece, sono strumenti nati nel 2007 e che sono molto simili agli Etn, l’unica differenza è che hanno un collaterale fisico a garanzia, anche se ciò vale sono per alcuni Etc su materie prime immagazzinabili come l’oro, l’argento e altri metalli preziosi mentre per altri beni non immagazzinabili, come il granturco o il succo d’arancia, il collaterale non è fisico ma è finanziario. In entrambi i casi, tuttavia, c’è sempre una garanzia anche nel caso in cui dovesse fallire la banca.


Consigliato

Scopri i segreti del trading, impara le tecniche e le strategie più utilizzate.
Scarica GRATIS le tue guide al trading

ebook  trading

Ti potrebbe interessare:

Come scegliere piattaforma di trading per investire online

Vorresti iniziare a investire online attraverso il trading? Il primo passo da fare è scegliere la giusta piattaforma di trading e per aiutarti in questo compito abbiamo elencato i parametri fondamentali da valutare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.